Amore e Visione Cristallina

Ciao a tutti/e 😇

Oggi parleremo, come sempre con l’aiuto degli Angeli, di Come Vivere l’Amore con una Visione Cristallina.

Gli Angeli ci aiuteranno a aprire il discernimento, e ad amare con gli occhi aperti.

20180310_191438

Anche questo post è dedicato specialmente alle persone altamente sensibili e empatiche, che mettono il cuore nelle loro relazioni, ma che spesso si ritrovano in dinamiche squilibrate e ingiuste e hanno difficoltà a gestirle.

Gli Angeli ci ricordano, come sempre, che se esiste uno schema ricorrente nella nostra vita, soprattutto se ci crea molta sofferenza, si tratta di un messaggio energetico molto chiaro rispetto a una lezione che la nostra anima vuole integrare.

In questo caso, se sei una persona per la quale l’amore e l’amicizia hanno un grande valore, ma spesso le tue esperienze affettive ti provocano delusione, gli Angeli vogliono dirti che la tua anima ti sta chiedendo di osservare più in profondità.

Se gli dai il permesso, gli Angeli possono aiutarti ad aprire il tuo discernimento, la visione cristallina che proviene dalla tua intuizione, che viene anche chiamata la visione del terzo occhio.

20180310_191018

Questo significa riuscire a percepire le cose nella loro essenza, al di là delle apparenze.

E a volte significa anche, semplicemente, osservare le cose per come si stanno mostrando, liberandosi dall’auto-inganno.

La ragione principale per cui creiamo veli alla nostra percezione è il tentativo di non soffrire.

Cioè, consapevolmente o inconsapevolmente, mettiamo in pratica il vecchio adagio che dice “Occhio non vede, Cuore non duole”.

Ma sarà proprio vero che stiamo facendo un favore al nostro cuore quando decidiamo di non vedere la verità?

20180310_192704

Può darsi che una versione edulcorata delle cose ci dia un sollievo momentaneo, o che negare la realtà ci salvi temporaneamente da emozioni sgradevoli, ma, alla fine, se decidiamo di non vedere la verità, non ci stiamo mai aiutando veramente.

Perchè, come diceva Gesù, la verità ci rende liberi.

Cosa abbiamo quindi bisogno di vedere nella nostra vita e nelle nostre relazioni, se ci ritroviamo spesso a soffrire e a non essere trattati con Amore?

Gli Angeli vogliono dirci che è possibile che la necessità di amore e di affetto che avvertiamo sia così grande da metterci nella posizione di essere disposti a fare qualsiasi cosa pur di ottenerlo.

Questo significa, anche, non voler vedere gli atteggiamenti reali di altre persone, quando si discostano troppo da quelli che sono i nostri desideri.

Quello che abbiamo bisogno di osservare è se la persona che abbiamo di fronte desidera una relazione sincera con noi, a qualsiasi livello, o se desidera semplicemente approfittarsi di noi.

Possiamo chiedere agli Angeli di aiutarci a lasciar andare le paure e i veli e di permetterci di vedere la verità e la guida del nostro Spirito.

In questo modo possiamo percepire le intenzioni reali delle persone e scegliere di creare relazioni con chi ha un’atteggiamento sincero.

Questo processo avverrà in modo sempre più naturale per noi, mano a mano che guariamo il nostro bambino interiore dalle sue ferite, e gli diamo tutto l’ Amore di cui ha bisogno.

20180310_191215

Un’altro dei processi importanti da realizzare per trasmutare uno schema ripetitivo in cui permettiamo che altre persone si approfittino di noi a livello energetico e affettivo, è sciogliere i nodi karmici che sono alla base di questo schema, ad esempio attraverso la Regressione Angelica.

Questo significa ricordare e comprendere in profondità le esperienze di questo tipo che abbiamo già vissuto in questa vita o in altre e cioè comprendere cosa ci ha spinto a cadere in queste dinamiche, in modo da poterle rilasciare. Rilasciare completamente queste dinamiche significa anche ripulire tutto il senso di colpa verso noi stessi e perdonarci e i risentimenti verso altri e perdonarli e in questo modo smettere di attrarre lo stesso tipo di energia e esperienza. E grazie a tutto questo processo possiamo integrare le lezioni che queste esperienze ci hanno offerto.

Più siamo in pace con noi stessi, più possiamo vedere con chiarezza, e scegliere meglio.

Alessandra Ruggiu

Per richiedere una mini lettura angelica gratuita se non l’hai mai richiesta, puoi compilare il form qui sotto

Per seguirmi su Facebook, visita Alessandra Ruggiu Letture Angeliche e clicca “Mi Piace”

Per scoprire tutti gli strumenti di Lettura e Terapia Angelica clicca qui

Come Superare la Gelosia

Ciao a tutti/e 😇

In questo articolo parleremo, con l’aiuto degli Angeli, di come superare la gelosia, intesa nella sua versione tossica che può creare sofferenza sia a chi prova questa emozione che alle persone che la provocano.

Come tutte le emozioni, anche la gelosia, nella sua versione naturale e sana, ha una funzione originale che sarebbe quella di definire e proteggere la relazione, in questo caso sentimentale.

Come dice Lucio Battisti nella canzone Aver paura di innamorarsi troppo, la “sana gelosia” sarebbe quella che lo porterebbe a dichiararsi, a dire che ci tiene in modo particolare a questa donna, che non è una delle tante e che vuole essere il suo uomo e non uno dei tanti.

Se ascoltiamo il nostro cuore e siamo disposti a metterci in gioco, la sana gelosia farà semplicemente la sua funzione e collaborerà per la nostra felicità.

Perché allora invece in molti casi la gelosia sembra essere un male sociale e la fonte di molti comportamenti distruttivi e auto-distruttivi?

La guida intuitiva che ricevo dagli Angeli è che proprio quando il messaggio della gelosia sana non viene accolto e rispettato di cuore, prendono il sopravvento comportamenti egoici che rendono impossibile vivere l’ Amore al suo più alto livello e causano inoltre lo sviluppo della gelosia tossica.

Questi comportamenti sarebbero quelli della promiscuità e/o dell’infedeltà, attraverso i quali prendono il sopravvento istinti di vibrazione più bassa, che non permettono di onorare e fare crescere una relazione sentimentale sana.

In realtà i comportamenti poligamici rispondono ad un gene che si è attivato in altri tempi della storia dell’umanità perchè favoriva la sopravvivenza della specie.

Il punto è come sempre che quello che può avere un senso se si sta lottando per la sopravvivenza, può essere invece un totale ostacolo nel momento in cui la nostra attenzione si sposta dalla sopravvivenza alla felicità e l’ Amore.

In questo post approfondiremo la dinamica della poligamia maschile e della gelosia femminile.

Questa dinamica è stata sviluppata al massimo nella storia dell’ umanità nella esperienza dell’ Harem.

L’ Harem, che prende il nome dallo spazio tradizionale di concubine del mondo arabo, è stato il simbolo della schiavitù sessuale femminile, che ha in realtà coinvolto donne di moltissime parti del mondo, ed è presente come memoria ancestrale o karmica nel campo energetico di tutte le donne, come parte e radice del femminile perverso, fino a che non la trasformano.

Se desideri lavorare sulla guarigione delle dinamiche karmiche dell’Harem , abbiamo realizzato delle sessioni di terapia angelica su questo tema nell’ambito del Workshop di Fiducia e Prosperità, a cui è possibile accedere.

In realtà il comportamento poligamico che rispondeva all’istinto di sopravvivenza della specie, diventa, attraverso la pratica dell’ Harem e della schiavitù sessuale femminile, l’energia del maschile perverso.

Così come accade per l’energia del femminile perverso per le donne, anche questa è un’energia presente nel campo energetico degli uomini attraverso la loro memoria ancestrale e karmica, fino a che ognuno di loro sceglie di trasformarla, cambiando in questo modo la propria vita e influendo sull’ energia maschile collettiva.

Il maschile perverso è la forma di energia egoica maschile che vede la donna come oggetto di piacere, di dominazione e della propria affermazione.

Quante più donne il maschio perverso domina sessualmente, più si sente affermato, perchè il suo harem è più numeroso.

Bisogna considerare che per le schiave presenti nell’ Harem, ovviamente, era totalmente impossibile poter scegliere un uomo e creare la loro vita sessuale o sentimentale con lui. Era il padrone dell’ Harem a disporre totalmente di loro e della loro vita. Per questo, essendo questo il loro partner sessuale, pur essendo una situazione totalmente distorta, molte concubine potevano sviluppare un attaccamento o innamoramento nei confronti del loro padrone, in modo simile a quello che succede in quella che viene chiamata la sindrome di Stoccolma.

Queste schiave erano però costrette ad avere ad ogni momento sotto gli occhi altre donne con cui il loro padrone/innamorato aveva relazioni sessuali. Questo è lo spazio in cui si sviluppa la gelosia del femminile perverso che poi darà origine a molte altre energie distorte, con tutta la sua visceralità.

Bisogna anche tener presente che per il padrone dell’Harem la gelosia tra concubine è parte del gioco. Il maschile perverso infatti si alimenta e si sostiene attraverso la gelosia tra tutte le donne che sono dominate sessualmente.

In realtà si tratta di una dinamica simile alla guerra tra poveri: anziché identificare il nemico nel padrone sessuale e nella pratica della schiavitù sessuale, le schiave lo identificano in altre schiave come loro, che diventano, ai loro occhi, la concorrenza.

Ma quando da parte di una donna si scatena una gelosia cieca e viscerale nei confronti di un’altra donna, bisogna tener presente che l’origine energetica ha tutta questa profondità ed è a questo livello che va sciolta. Per questo la regressione angelica e la terapia angelica sono molto efficaci per superare la gelosia tossica.

Quello che succede al giorno d’oggi, nonostante nelle nostre società né gli harem né la schiavitù sessuale esistano a livello formale, molto uomini ancora prigionieri dell’energia del passato del maschile perverso irretiscono a livello mentale, emozionale e/o fisico varie donne, creando una struttura di harem energetico.

Questa pratica ovviamente, mentre nutre l’uomo a livello egoico, lo danneggia moltissimo a livello del cuore, dei sentimenti e della felicità.

Ma è spesso fondamentale, perchè lui possa toccare il fondo, che la donna che realmente ama, si sottragga al gioco dell’Harem e ad essere la “schiava preferita“, come era potuta essere proprio con quella persona in una vita passata.

Ad ogni modo, a prescindere dal punto del processo evolutivo in cui l’uomo di trovi, e a prescindere dal fatto che sia la schiava preferita o una schiava secondaria, ogni donna che si trovi a soffrire di gelosia tossica può trasformare questa emozione ripulendo la memoria karmica dell’ Harem e così interrompendo immediatamente l’esperienza dell’Harem virtuale.

Nel momento in cui riconosce realmente di essere una donna libera e sceglie di non negoziare la sua libertà per niente, comprende che può uscire dall’Harem.

In questo modo può superare la gelosia e cominciare a vivere con totale amore per se stessa, con un’energia femminile sana che apre la porta all’incontro con il maschile sano.

Alessandra Ruggiu

Per ricevere più informazioni o prenotare una sessione di Lettura e Terapia Angelica clicca qui

Per seguirmi su Facebook visita Alessandra Ruggiu Letture Angeliche e clicca “mi piace”

Cosa fare quando la tua Fiamma Gemella sembra confusa

Ciao a tutti/e 😇

Oggi parleremo di cosa fare quando la tua Fiamma Gemella sembra confusa.

Nel precedente articolo Amore Corrisposto: Come Amare e Essere Amati avevamo promesso di approfondire questo tema con la Guida degli Angeli: cosa succede e come possiamo comportarci quando riconosciamo a livello profondo che una persona è la nostra Fiamma Gemella, ma questa persona sembra non riconoscere del tutto questa connessione o si comporta in modo strano.

La prima cosa che possiamo dire a questo proposito è che, se ascolti il tuo cuore e il tuo spirito, tu non supponi che una persona possa essere la tua Fiamma Gemella, semplicemente lo sai.

Questo principio vale ovviamente sia per te che per l’altra persona, per cui comprenderlo ti aiuterà a fare chiarezza.

Se hai realmente dei dubbi rispetto al fatto che una persona possa esserlo o no, i motivi possono essere vari.

Può essere che non sia realmente la tua Fiamma Gemella, ma semplicemente una persona che ti attrae a qualche livello o con la quale esistono temi karmici in sospeso. Questo significa che siete anime gemelle, che avete un percorso comune e che la vostra relazione ha senso ed è importante, perchè state imparando l’uno dall’altra e perchè le vostre anime vogliono chiudere dei cicli.

Ma quello che succede quando si tratta della fiamma gemella è qualcosa di diverso e più profondo rispetto a tutte la altre anime gemelle e cioè le vostre anime si specchiano completamente l’una nell’altra, hanno un’affinità essenziale, nonostante i vostri percorsi, le vostre scelte e il vostro livello evolutivo possano essere diversi.

Le fiamme gemelle sanno anche, a livello profondo, che qualunque cosa accada saranno sempre connesse e che entrambe evolveranno per poter vivere pienamente l’amore al suo più alto livello che le unisce.

Quindi il primo passaggio da fare, se ti sembra quella che consideri la tua Fiamma Gemella non si comporti come tale, è ascoltarti in profondità, per riconoscere quello che il tuo essere profondo sa.

Ricorda che l’energia non mente e non può essere realmente forzata né negata. Va semplicemente riconosciuta e onorata.

Una volta chiarito questo punto ascoltandoti in profondità, se ti rendi conto che si tratta di un’anima gemella con cui sei venuto/a a condividere in qualche misura amore e/o insegnamenti e esperienze, ascolta ancora una volta qual è il senso della vostra relazione e vivilo, completa i cicli, metti in pratica quello che hai imparato attraverso la vostra esperienza in altre vite. Se hai bisogno di aiuto per questo puoi utilizzare la regressione angelica. Onora questa relazione per quella che è, ma non mistificarla pensando che si tratti della persona che ti corrisponde in essenza se non è così. Lascia andare. Lascia che la verità si manifesti per quella che è. Non proiettare i tuoi desideri e le tue fantasie, ma ascolta la verità che interiormente puoi riconoscere.

Se invece, ascoltandoti, chiedendo guida e lasciando che le cose si mostrino per quello che sono, riconosci che si tratta effettivamente della tua Fiamma Gemella, ma, nonostante ciò, questa persona non sembra avere le idee chiare rispetto a voi o alla vostra relazione, è importante anche in questo caso ascoltare la guida angelica, che fa sempre da specchio al nostro vero io.

Il punto più importante che gli angeli vogliono trasmetterci è che l’ Amore al suo più alto livello, che è quello che unisce le Fiamme Gemelle, è Amore che parte dallo Spirito e si estende a tutti gli altri piani, mentale, emozionale e fisico.

L’unione tra le Fiamme Gemelle esiste da sempre sul piano spirituale ed è questo che spiega il loro profondo senso di connessione, nonostante tutte le possibili circostanze sui piani inferiori.

Questa unione a livello spirituale è indissolubile e assoluta. È parte del disegno divino. E in qualche momento dello spazio-tempo arriverà ad essere completamente onorata e riconosciuta da entrambi.

Quello che succede però che per poter vivere l’ Amore con la Fiamma Gemella dal piano spirituale, come con qualsiasi altro aspetto della vita, è necessario essere in connessione con il proprio spirito.

E il viaggio che la nostra anima realizza attraverso lo spazio-tempo è proprio questo percorso: allineare la propria natura fisica, mentale ed emotiva con la matrice più profonda e l’origine di tutto, che è quella spirituale.

Ovviamente ogni individuo, dotato di libero arbitrio e co-creatore del suo destino, si muove al proprio ritmo in questo percorso, facendo tutte le esperienze che la sua anima richiede e vuole esplorare.

Quindi a livello pratico, siccome tu e la tua Fiamma Gemella siete entrambi dotati di libero arbitrio, sebbene siate uno in essenza, potete aver fatto scelte diverse nel vostro percorso nello spazio-tempo, pur rimanendo sempre in comunicazione profonda. Questo può voler dire che potete essere in punti diversi del vostro percorso evolutivo e della vostra connessione con il vostro spirito.

Se tu riconosci la natura spirituale della vostra relazione, hai già sicuramente un grado importante di apertura alla tua natura spirituale. Se la tua Fiamma Gemella fa ancora resistenza alla sua dimensione spirituale, avrà sicuramente difficoltà a comprendere la vostra relazione. Sarà sicuramente confuso/a.

Tieni presente che una relazione tra Fiamme Gemelle richiama in modo fortissimo la dimensione spirituale. Questo è sicuramente un’esperienza meravigliosa in sé, ma se una persona ha ancora forti blocchi rispetto alla sua spiritualità, tutti questi conflitti emergeranno con forza quando si troverà di fronte alla Fiamma Gemella.

Per questo potrai osservare che alterna momenti di amore ad altri di apparente indifferenza o “odio” nei tuoi confronti, o che sembra a volte avvicinarsi e altre allontanarsi o fare sabotaggio alla vostra relazione. In realtà questa ostilità non è realmente diretta a te, ma è l’espressione del suo conflitto interiore che la tua presenza provoca, ricordandogli chi è e mettendolo di fronte a tutte le bugie che si è raccontato su se stesso per tanto tempo, negando la sua vera natura.

In generale le persone di alta vibrazione hanno questo effetto su tutte le persone con cui entrano in contatto, ma in modo particolarmente forte con la Fiamma Gemella.

Se questo è quello che sta succedendo in questo momento con la tua Fiamma Gemella, anziché disperarti, ricorda che con il suo comportamento sta comunque onorando uno dei propositi più importanti della vostra relazione: stimolarvi continuamente a vicenda a crescere e ad evolvere.

Questo significa che anziché ossessionarti con il suo processo evolutivo, il tuo potere personale e quindi anche la tua capacità di influire positivamente sulla relazione, si trova ancora una volta nella tua crescita personale.

In questo momento hai bisogno di imparare a lasciare andare, ad avere fiducia e a rispettare il processo dell’altro.

Se la tua Fiamma è in conflitto con se stessa e riversa queste difficoltà su di te, è importante che tu ti protegga e prenda le distanze, nel modo che tu senti più opportuno, restituendogli la sua responsabilità.

Quando i tempi saranno maturi potrete rincontrarvi, ma se cerchi di forzare le cose prima del tempo, riceverai tutto il suo carico di confusione e pesantezza, come se tu ne fossi responsabile.

Lascia che faccia il suo cammino e prosegui con il tuo. Se gli dai tutto lo spazio e rispetti te stessa, potrai avere tutta l’energia che ti serve per te e la tua evoluzione, permetterai alla tua Fiamma di vivere le conseguenze delle sue scelte senza interferenze e lascerai che la chiarezza emerga a suo tempo.

E come dice il proverbio “Se ami qualcosa lascialo andare: se ritorna è tuo, se no, non lo è mai stato”

Se è “tuo” in senso spirituale, di fatto sarà sempre unito a te nel senso più profondo e attraverso ogni circostanza.

E quando ognuno di voi sarà completamente aperto/a con se stesso/a e si riconoscerà pienamente, potrete riconoscervi e amarvi pienamente in ogni aspetto.

Alessandra Ruggiu

Per ricevere più informazioni su come lavorare con gli Angeli sulla relazione con la tua Fiamma Gemella attraverso la lettura e terapia angelica clicca qui

Per seguirmi su Facebook, visita Alessandra Ruggiu Letture Angeliche e clicca “Mi piace”